I migliori locali per la musica a Londra

Potrebbe essere un’isola di dimensioni modeste, ma la Gran Bretagna non è mai stata piccola dal punto di vista dell’influenza nel mondo musicale. Dall’invasione degli anni ’60 guidata dai Beatles fino a David Bowie, senza dimenticare i classici di The Cure e gli stili vocali contemporanei di Adele, gli artisti britannici più iconici hanno scelto Londra come località all’avanguardia per le più grandi tendenze della musica.

Per gli amanti delle sette note, ecco i migliori locali per stare al passo con la scena contemporanea.

A Shoreditch c’è Rich Mix, locale e spazio culturale per tutti, completo di bar, caffetteria e galleria d’arte. Non perdere gli spettacoli musicali di Nessi Gomes, cantautore che fonde la tradizionale della musica portoghese del Fado al suono britannico contemporaneo, fino al trio jazz emergente Mammal Hands.

A nord di Shoreditch, Dalston sta ravvivando l’East End. Tre punti locali formano il triangolo jazz di questo quartiere di Londra: Cafe Oto, un locale che celebra l’avanguardia tenendo sempre presenti artisti del passato tra cui Yoko Ono, il Servant Jazz Quarters, dove il jazz di ispirazione popolare è il cardine, e il Vortex Jazz Club, che ospita oltre 400 spettacoli annuali dedicati al buon jazz vecchio stile.

Un’alternativa più locale sono il Ministry of Sound e i Corsica Studios, uno spazio intimo situato tra due archi ferroviari a Elephant and Castle (uno dei pochi veri locali che suonano a Londra fino a tarda notte, un nightclub diventato un vero e proprio punto di riferimento per la musica house, techno ed elettronica).

Al Koko hanno suonato artisti di tendenza come i Sex Pistols, Madonna e i Coldplay. La location di questo teatro si trova a Camden Town.

Infine, il St. John’s Smith Square attira gente del posto sin dal XVIII secolo. Si possono ascoltare corali, opere, orchestre, musicisti solisti e vocali che suonano concerti classici in una chiesa barocca al costo di soli 10 sterlina e biglietto, una frazione del costo per assistere allo spettacolo della Royal Opera House di Londra.

Per questo articolo si ringrazia LdnCity.com , guida e sito web sulla capitale inglese che offre una guida completa alla vita notturna di Londra